Pasquetta Veg?

Eccoci! Oggi parleremo dei fagioli azuki, il cui nome vuol dire “piccolo fagiolo”.Qualcuno sostiene che il fagiolo azuki sia il re di tutti i fagioli. Vantano infatti numerose proprietà nutrizionali che ne fanno un ottimo alleato per la salute. Sono tra i legumi più utilizzati in Giappone. In Italia, purtroppo, sono ancora poco conosciuti. In realtà, comunque, non è difficile reperirli; si possono acquistare nei negozi specializzati in alimentazione biologica o nei supermercati più forniti; talvolta si trovano anche già cotti in scatola.

In generale, la ricerca ha associato fagioli con invecchiamento più lento, miglioramento della salute del cuore, prevenzione del cancro , abbassamento del colesterolo, riduzione dei girovita. I fagioli sono spesso un alimento base nella dieta di molti vegetariani.

L’Huffington Post ha stilato una classifica dei dieci alimenti esotici che non dovrebbero mancare sulle nostre tavole. Tutti gli alimenti scelti hanno due proprietà in comune: non sono prodotti industriali e possono vantare virtù salutistiche. In questa lista compaiono i fagioli azuki, insieme a topinambur, aglio nero, spirulina, semi di canapa, tè Kukicha , fieno greco, cupuaçu e semi di chia.

Questi legumi, si dice che siano il più “yang” dei fagioli,con il loro profilo aromatico nocciolato.

5 benefici per la salute dei fagioli Azuki:

1. Aiutano a controllare il diabete

Con il loro alto mix di proteine ​​e fibre, i fagioli azuki sono ottimi per aiutare a normalizzare il livello di zucchero nel sangue . La ricerca sugli animali ha persino dimostrato che la proteina presente nei fagioli azuki può persino inibire le α-glucosidasi intestinali, che sono enzimi coinvolti nella decomposizione di carboidrati complessi come amido e glicogeno. In altre parole, i fagioli adzuki agiscono come inibitori dell’alfa-glucosidasi che vengono assunti per controllare il diabete.

2. Aumentano l’intake quotidiano di antiossidanti

Non solo i fagioli azuki sono gustosi, ma sono anche ricchi di antiossidanti. I ricercatori hanno identificato almeno 29 diversi composti trovati all’interno di un fagiolo azuki, rendendoli alcuni tra gli alimenti più antiossidanti in circolazione. Questi composti includono bioflavonoidi che sono apprezzati per i loro benefici per la salute antiossidanti e anti-infiammatori.

3. Aumentano e preservano la massa muscolare.

Consumare cibi proteici come i fagioli azuki può aiutare a costruire massa muscolare. Solo una tazza di fagioli contiene 17,3 grammi di proteine

4. Migliora la salute del cuore
Con la loro alta concentrazione di fibre alimentari, folati, potassio, magnesio e vitamine del gruppo B, i fagioli azuki hanno davvero la salute del cuore scritta su di essi. La loro fibra alimentare aiuta a regolare i livelli di colesterolo mentre il loro potassio rilassa i vasi sanguigni e aumenta il flusso sanguigno, che riduce la pressione sanguigna e lo sforzo sul cuore.

5. Controllo del peso corporeo
Essendo un alimento ricco in fibra può aiutarti a mangiare di meno e a farti sentire più sazia a lungo.

I fagioli adzuki sono altamente nutrienti. Una tazza di fagioli azuki cotti apporta circa:

294 calorie
57 grammi di carboidrati
17,3 grammi di proteine
0,2 grammi di lipidi
16,8 grammi di fibre

Forse ti starai chiedendo cosa distingue i fagioli adzuki dagli altri tipi di fagioli.
Rispetto ai fagioli, i fagioli azuki hanno più calorie, ma hanno anche più proteine ​​e fibre per porzione. Quando si tratta di vitamine e minerali, i fagioli azuki battono i fagioli tranne quando si tratta di tiamina e vitamina B6.
I fagioli azuki hanno più proteine ​​dei fagioli e quindi per i vegetariani o gli atleti che cercano di aumentare il loro apporto proteico, i fagioli azuki sono una scelta migliore.

Nella cucina dell’Asia orientale, il fagiolo azuki viene comunemente addolcito prima di mangiarlo . In particolare, è spesso bollito con lo zucchero, con conseguente pasta di fagioli rossi, un ingrediente molto comune in tutte queste cucine. È anche comune aggiungere aromi alla pasta di fagioli, come la castagna. La pasta di fagioli rossi a base di fagioli adzuki viene utilizzata in una varietà di piatti asiatici. Alcune culture asiatiche apprezzano la pasta di fagioli rossi come ripieno o condimento per vari tipi di waffle, pasticcini, focacce o biscotti.

I fagioli azuki, prima di essere cucinati, come la maggior parte dei legumi devono essere lasciati in ammollo per 8/10 ore.
Sono ottimi per arricchire zuppe e minestre, ma sono molto buoni anche freddi. Ad esempio in un’insalata di fagioli azuki. Dopo aver cotto i fagioli azuki in abbondante acqua, lasciarli raffreddare. Condire con coste di sedano, carote tagliate alla julienne, erba cipollina, gomasio, pepe e olio extravergine di oliva.

-Dr. Axe Nutrition
-Marco Bianchi blog
-Michio Kushi, Il Libro dei rimedi macrobiotici.

E buona Pasquetta a tutti!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli
correlati

I ceci: conosciamoli meglio insieme Se credete di conoscere bene i ceci, sono qui per raccontarvi qualcosa che vi farà ricredere! Carta d’identità Famiglia: Fabaceae Genere: Cicer Specie: arietinum Nome e cognome: Cicer arietinum L. I ceci sono per l’esattezza dei semi derivanti da una pianta della famiglia delle Fabaceae ed appartengono al gruppo di alimenti dei legumi. Da […]

Discover

Carta d’identità Cognome/Genere: Chenopodium Nome/specie: C.quinoa Classe: Magnoliopsida Famiglia: Chenopodiaceae Colore del chicco: giallo chiaro Caratteristiche principali: alimento semplicemente buono e nutriente Sicuri di sapere davvero cosa sia? Se come la maggior parte delle persone avete sempre etichettato la quinoa come un “cereale”, beh…avete sempre sbagliato! Per quanto la somiglianza sia evidente con i classici cereali […]

Discover

Cacao o Cioccolato? Le differenze Per cominciare è bene fare una distinzione tra cacao e cioccolato. Infatti, il primo rappresenta la pianta più precisamente denominata Theobroma cacao, i cui frutti contengono al loro interno numerosi semi o fave; questi/e sono talvolta tostati e venduti da consumare “a crudo” ed è dalla loro macinazione che si ottiene […]

Discover